Sintomi

I sintomi del Colpo di Fuoco Batterico possono comparire su tutte le parti aeree della pianta. L’infezione comincia a manifestarsi alla ripresa vegetativa con l’annerimento e l’avvizzimento dei mazzetti fiorali. Successivamente dai fiori l’infezione passa ai frutticini appena allegati che anneriscono e raggrinziscono. Le foglie colpite dapprima si ricoprono di macchie angolari scure per poi annerire ed accartocciarsi completamente insieme al picciolo. Foglie e frutticini tendono a restare saldamente attaccati al ramo. Dalle foglie colpite l’infezione può raggiungere i frutti.

In condizioni di notevole umidità è possibile notare sui fiori, sulle foglie e sui piccioli gocce di essudato batterico. Anche i giovani germogli in accrescimento possono essere colpiti; essi avvizziscono assumendo una colorazione marrone-rossastra ed assumono il tipico ripiegamento verso il basso detto “a pastorale”.

Durante l’estate la progressione dell’infezione su rami, branche e tronco causa la formazione di cancri corticali, aree di colore più scuro a forma irregolare con margini leggermente rilevati (cancri indeterminati). Questi cancri possono estendersi notevolmente durante la stagione vegetativa emettendo abbondanti essudati batterici in ambienti umidi oppure, in condizioni ambientali più asciutte, filamenti di consistenza semisolida contenenti i batteri. La malattia ha una progressione rapida nei tessuti della pianta ospite e può portare in pochi anni alla sua morte.

Le piante più gravemente colpite dal Colpo di Fuoco Batterico sono il pero (Pyrus) tra le piante da frutto e il biancospino (Crataegus) tra le piante ornamentali e spontanee. Altre piante ospiti di questa batteriosi, presenti nei nostri ambienti, sono il melo (Malus), il cotogno (Chaenomeles, Cydonia), il cotognastro (Cotoneaster), il nespolo (Eriobotrya, Mespilus), l’agazzino (Pyracantha) e il sorbo (Sorbus). I sintomi descritti sono analoghi per tutte queste specie con l’unica differenza per il pero e il biancospino dove la malattia ha una progressione molto più rapida.